Progetto “Maledetta sia la guerra”

Il Progetto prende il titolo dalle parole scritte in una lettera da una zona di guerra da C.A., 26 anni da Avellino, l’11 settembre 1917. Per il contenuto antimilitarista, la lettera venne in seguito definita “denigratoria” dal Tribunale Militare di guerra, e C.A. venne condannato a 8 mesi di carcere militare.

Il lavoro di ricerca sul rifiuto della guerra e del militarismo ha inizio a Parigi alla fine del 2013 quando, su richiesta dell’Università Paris-Nanterre e dell’Istituto Italiano di Cultura, la prof.ssa e attrice Vilma Gabri ha presentato e letto un suo testo, Fusillé pour l’exemple, sulla questione dei soldati giustiziati dai loro stessi generali.

L’indagine è proseguita a Torino e, all’inizio dell’anno scolastico 2014-2015 si è costituito, tra gli insegnanti del Liceo Passoni, un gruppo di studio che ha esteso la ricerca e messo a disposizione di colleghi e di studenti materiale, attività e consulenza riguardo agli assurdi orrori della guerra, ai disertori e alla “damnatio memoriae” di cui ancora soffrono.
Lo studio si articola attraverso la visione di film e documentari; l’organizzazione di incontri e di spettacoli teatrali sul tema; visite d’istruzione al MART di Rovereto e alle trincee del Trentino; l’analisi di testi di letteratura e di saggistica, oltre a documenti d’epoca rintracciati nella storia familiare dagli insegnanti, dagli stessi allievi e presso l’Archivio di Stato; è inoltre attivo un blog di discussione e di documentazione.
Sono stati presi contatti con alcune scuole (Liceo Gioberti, Liceo Cottini, Convitto Umberto I) e realtà presenti sul territorio (Sereno Regis, Gruppo Emergency di Torino, Museo Diffuso della Resistenza, Viartisti Teatro, Archivio di Stato, Comunità Valdese, Circoscrizione San Salvario) per coordinare insieme delle collaborazioni.

L’opera di sensibilizzazione al pacifismo e alla cittadinanza attiva non vuole limitarsi allo studio, né rimanere confinata all’interno dell’ambiente scolastico, ma intende uscire all’esterno con una serie di iniziative che, data la natura del nostro Istituto, verranno principalmente declinate in ambito artistico.

Sabato 23 maggio 2015, il giorno precedente all’anniversario dell’entrata in guerra dell’Italia, l’evento, che avverrà in un luogo pubblico della città, prevede:

a. un flash-mob
b. una mostra di progetti e di modellini di monumenti ai fucilati, ai disertori e a chi rifiutò la guerra (Liceo Passoni)
c. una performance teatrale degli allievi del Passoni realizzata dalla regista Pietra Selva Nicolicchia
d. lettura di poesie, documenti e lettere (Liceo Passoni, Liceo Gioberti, Umberto I)
e. cori di canzoni antimilitariste della Prima Guerra Mondiale (Liceo Cottini)

In un secondo tempo si auspica la possibilità di realizzare, nella città di Torino, un monumento dedicato a chi rifiutò la guerra, monumento che sarebbe, ad oggi, l’unico in Italia.

Il progetto ha ottenuto il Patrocinio della Città di Torino in data 17 dicembre 2014 (Prot. n. 3373)

 

Sul BLOG PASS[I]ONI articoli e video che documentano il lavoro


 

new2
Video di Giorgio Judica Cordiglia collegato al Progetto “Maledetta sia la guerra” e presentato alla mostra “Io Espongo” 18sima edizione.


 

PERCORSI IN LINGUA INGLESE cl. 3B

Nell’ambito del Progetto “Maledetta sia la guerra”, un percorso in Lingua inglese sulla
Grande Guerra ha visto l’analisi e il commento di due poesie (“Dulce et Decorum Est”, 1917, di Wilfred Owen; “Suicide in the Trenches”, 1918, di Siegfried Sassoon), l’analisi e il commento del quadro “The Menin Road” (1918) di Paul Nash, la visione del film “Jojeux
Nöel” (2005), regia di C. Carion, e la visione di alcuni documentari dal sito de
“The Guardian” vai al sito
Al termine di tale percorso, alcuni studenti hanno voluto scrivere dei brevi pezzi partendo dalle suggestioni suscitate in loro dai temi affrontati.
Ecco le loro produzioni creative.

CLASSE 3B

Fabiola COPPOLA

Marta GALLETTO

Elisabetta ISOLATO

Veronica SCALERA

PAGINE DI DIARIO
“Le pagine di diario che seguono sono state ritrovate da Giorgio Judica Cordiglia, e vengono qui pubblicate con il consenso della famiglia. Il diario, di cui qui viene pubblicato un breve estratto, è stato scritto dal bisnonno di Giorgio, Nonno Nino”.

Nonno Nino


“Ringraziamo la famiglia per aver messo a disposizione dell’Istituto e delle/gli studenti questo documento”

Giovanni Judica Cordiglia


LINK E MATERIALI UTILI

- http://lanuovasardegna.gelocal.it/grandeguerra/

- http://www.theguardian.com/world/ng-interactive/2014/jul/23/a-global-guide-to-the-first-world-war-interactive-documentary
Brevi documentari in lingua inglese, suddivisi per argomenti (Imperi, Trincee, ecc.). Se si seleziona “italiano”, compaiono i sottotitoli in italiano.

- http://www.bbc.com/ww1
Pagine web della BBC sulla Prima Guerra Mondiale (approfondimenti, documentari, guide interattive, ecc.). Ci sono moltissime pagine da visitare, e
link da scoprire (solo in inglese).
Ecco solo alcuni esempi:
Programmi TV e radio http://www.bbc.co.uk/programmes/p01nb93y)
Fatti poco noti http://www.bbc.co.uk/history/0/26936615),
La guerra vissuta non al fronte (le nuove professioni per le donne, lo sport in tempo di guerra, ecc.)
http://www.bbc.co.uk/programmes/p01nhwgx), e molti altri link ancora (le truppe provenienti dalle colonie, gli episodi di ammutinamento e rivolta,
ecc.)

Materiali BBC per la scuola:

- http://www.bbc.co.uk/schools/gcsebitesize/history/mwh/ir1/
Video, test, e riassunti per parole chiave della Prima e Seconda guerra mondiale (solo in inglese)

- http://www.bbc.co.uk/education/guides/z4n4jxs/revision/1
Materiali, cartine, schemi, disegni e test per la scuola primaria e secondaria (solo in inglese)

http://www.bl.uk/world-war-one

Pagine della Brtish Library con un’offerta molto ampia, suddivisa per temi (vita nelle trincee, la propaganda, ecc.), video, articoli, ecc.
Alla voce “Teaching resources”, c’è del materiale in diverse lingue, tra cui due link in italiano (età 16-18 anni):
http://www.bl.uk/world-war-one/teaching-resources?nativelanguage=italian

http://europeana1914-1918.eu/en (in inglese)
http://www.europeana1914-1918.eu/it (in italiano)
Raccolta di storie di persone ed episodi della Grande Guerra raccolte dagli archivi, narrate dai diretti protagonisti o dalle loro famiglie.
Moltissimo materiale fotografico e iconografico.
Si inserisce la parola chiave nel motore di ricerca, e questo offre i materali raccolti sul tema.
I materiali offerti sono in diverse lingue, a seconda della provenienza.


news

In occasione dell’Emergency Day del 10 ottobre 2015, una giornata di riflessione, mostre, iniziative e incontri sulle tematiche della guerra e sull’educazione alla pace, il Passoni sara’ presente con la mostra di disegni e modellini realizzati dalle/gli studenti nell’a.s. 2014-2015.

Dalle 11:30 alle 12:30 ci sara’ anche lo spettacolo teatrale scritto e interpretato da Vilma Gabri.

La rappresentazione e’ molto adatta alle/gli studenti per tanti motivi: riprende molti temi della letteratura e della storia visti a scuola sulla Prima Guerra Mondiale, e’ coinvolgente, unisce letture a brani musicali dell’epoca e, soprattutto, mostra con grande efficacia l’assurdita’ di tutte le guerre.
Per prenotazioni: prenotazioni@emergencypiemonte.it oppure 335.721.76.71

Tutte le altre info sulla giornata a breve sul sito www.emergencypiemonte.it.

LOCANDINA