MUSIC ART

“MUSIC ART!”

Gli studenti dicono:

“entrare nel quadro con i 5 sensi…”

“…la musica si può disegnare e un disegno si può suonare”

da lunedì 8 a sabato 13 aprile presso il liceo artistico e musicale “aldo passoni”

in via della rocca 7 a torino

la mostra “music art!”

“quadri da vedere, toccare, annusare, ascoltare, mangiare”

degustazione dei quadri l’ultimo giorno della mostra

allestita dagli allievi della cl. ii e del liceo artistico.

Per comprendere meglio di cosa si tratti, lasciamo la parola ai ragazzi della Seconda E, gli autori deiquadri in esposizione:

“Come tutti sappiamo, la musica è arte e l’arte è vita, allora perché non far prendere vita ai nostri quadri?” (Martina)

Ma come?

“La mostra Music Art! consiste nell’aver realizzato quadri dopo aver scelto un brano musicale fra i nostri preferiti, nell’aver scelto di trascriverlo in una notazione musicale non convenzionale (braille, body percussion, letterale, mensurale, kodaly) e nell’aver inserito tale notazione all’interno di un disegno personalizzato con materiali in rilievo e profumi, in modo da poterlo anche toccare e annusare, oltre che eseguire musicalmente” (Alice).

In tal modo lo spettatore può “entrare nel quadro con i 5 sensi, ammirandolo non solo con gli occhi, come si è soliti fare, ma interagendo con l’opera stessa” (Francesca e Anna).

Le notazioni musicali presenti nel quadro

consentono dunque di “eseguirlo” con la voce o uno strumento scelto dai singoli autori: “noi ragazzi abbiamo così scoperto che la musica si può disegnare e un disegno si può suonare” (Camilla).

Realizzare questa mostra (natadal progetto di un’esperta, Sabrina Boscarato e da lei sapientemente seguita) “ci ha fatto amare e incrociare la musica e l’arte visiva, facendoci anche divertire” (Rachele).

Per concludere, ecco le parole di Giada: “Ogni nostro quadro è unico ed eccezionale, quindi invitiamo tutti a venire a visitare la mostra, ad ascoltare le nostre interpretazioni e a scoprirei segreti che ogni quadro nasconde al suo interno (anche alcuni che, in questa breve presentazione, non vi abbiamo appositamente descritto!”).

ARTICOLO